STARTUP: IL LAVORO DEL FUTURO?

Startup

Negli ultimi anni, da quando il fenomeno della disoccupazione giovanile è in aumento, la mossa vincente è quella di crearsi il lavoro da sé piuttosto che aspettarlo da altri. E’ sempre più diffusa, infatti, la pratica di diventare imprenditori di se stessi e dare inizio a quella che oggi è conosciuta con il termine “Start Up”: una vera e propria azienda per l’avvio di un’attività imprenditoriale che prima non esisteva, o almeno non in quei termini.
Creare una Start Up non è così semplice come si potrebbe pensare, ma neanche impossibile.  Innanzitutto bisogna individuare un’idea e redigere un business plan: vengono, cioè, esplicitati gli obiettivi da raggiungere dopo un certo periodo, analizzati i mercati di riferimento, le caratteristiche della concorrenza, le strategie vincenti e le risorse economiche da impiegare per la sua realizzazione. Vi sono degli acceleratori di imprese che accompagnano la Start Up nel suo processo di avvio fino alla realizzazione concreta dell’idea imprenditoriale, per meglio definire i traguardi e limitare i rischi. Ma non è finita qui. E’ necessario, infine, trovare dei finanziatori pronti a dar fiducia ai nuovi imprenditori; fiducia perché se da un lato la struttura giovane e dinamica che caratterizza la Start Up dovrebbe essere garanzia di successo e buoni guadagni, dall’altro vi è una componente di rischio non trascurabile.
Alcune capitali europee hanno creato degli “Start Up-center” per attirare giovani imprenditori da tutto il continente, ma anche investitori pronti a finanziare i progetti dei nuovi Steve Jobs e Mark Zuckernberg del domani. Anche in Italia la scena Start Up ha iniziato a svilupparsi fino a creare un mercato di lavoro vero e proprio, spesso associato al web poiché avere una sede fisica richiederebbe altri impegni e costi.
Senza andare lontani dalla nostra realtà, un esempio di giovane imprenditoria ci è dato dal caltabellottese Calogero Amato, co-fondatore della start up “Match”. Essa nasce in Svizzera dall’idea di quattro giovani studenti di economia, con lo scopo di essere una soluzione per studenti in procinto di iniziare la carriera lavorativa o per aziende che cercano di migliorare il proprio business. Tutto questo è possibile grazie ai servizi di consulenza di alta qualità offerti da Match. Ciò dimostra che quando si ha voglia di fare, si può sempre trovare il modo di affermare se stessi in un modo o nell’altro.

LINK “MATCH”:http://www.matchstrategies.com/

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Davide Parlapiano

Davide Parlapiano

Inventore e direttore del Blog "L'urlo Cittadino". Nato a Palermo nel 1994. Attualmente Consulente FinTech presso PwC Italy e studente III°Anno in Computer Science Engineering, presso SUPINFO INTERNATIONAL UNIVERSITY Trapani Campus.