Sharon, una giovane campionessa

sharon2

Un ballerino danza, perché il suo sangue danza nelle vene. (Anna Pavlova)

Questa citazione di Anna Pavlova (una delle più famose ballerine russe dell’inizio del XX secolo) è il modo migliore per descrivere Sharon D’Antona, 16 anni, caltabellottese DOC e campionessa regionale di ballo. Sharon ha partecipato, in coppia con Antonino Mulè Gentiluomo (14 anni, di Montallegro), ai Campionati Regionali di ballo organizzati dalla FIDA (Federazione Italiana Danza Amatori) che si sono svolti a Santo Stefano di Camastra (ME), il 14/15 Maggio 2016. I ragazzi hanno gareggiato e vinto nella categoria 16-18 anni, sezioni: Latino americano classe C, Liscio unificato classe D, Ballo da Sala classe D, Danze Standard classe F1.

 Sharon raccontaci un po’ di te: chi sei? 

Sono una normalissima studentessa del terzo anno di ragioneria che ama ballare. Faccio la ballerina perché è la mia unica certezza in questo mondo instabile.

Com’è nata la passione per il ballo?

Da bambina mia madre mi vide per la prima volta, con addosso un vestitino particolare, provare passi di danza davanti a uno specchio. Nei giorni a seguire mi iscrisse alla scuola di ballo “Manuela Dance” di Sciacca. Quando ho indossato per la prima volta le scarpette, ho pensato: “ma cosa sto facendo?”. In realtà non lo sapevo, però mi piaceva. Sì, mi piaceva muovermi mentre la musica scorreva! Intanto gli anni passavano e iniziavo a dare un senso a ciò che facevo lezione dopo lezione in quella sala da ballo. Iniziavo a percepire le prime emozioni mentre mi esibivo o, mentre, facevo la mia prima gara. Non sapevo veramente cosa mi portasse ad andare avanti e a non mollare ma sentivo che tutto questo mi faceva stare bene. La passione per il ballo era come un vortice che mi stava stravolgendo la vita. Adesso non posso più fare a meno delle ore passate ad allenarmi, delle emozioni che provo, dell’adrenalina che ho prima di entrare in pista. Adesso do un senso a ciò che faccio, ci credo fino in fondo perché voglio realizzare il sogno che ho costruito con il passare degli anni.

sharonQuante volte a settimana ti alleni?

Mi alleno il lunedì e il mercoledì per due ore, e poi, il venerdì e il sabato per tutto il pomeriggio.

Partecipi a molte competizioni durante l’anno?

Partecipo ai “Trofei” che sono gare organizzate dalle scuole di danza della Sicilia. A maggio e a giugno ci sono il Campionato Regionale, che si svolge il Sicilia appunto, e il Campionato Italiano che si tiene a Cervia, in Emilia-Romagna. Quando vinci i campionati passi automaticamente di classe e quindi aumenti di livello, fino a raggiungere la classe Internazionale che è il massimo.

 Il 14 e 15 maggio scorso hai vinto ai Campionati Regionali di ballo, cosa si prova a prendere parte a competizioni di questo livello?

E’ un insieme di emozioni e sensazioni uniche! Entro in pista. Parte la musica. Comincio a muovermi. Il cuore mi batte forte ed è un ritmo frenetico che mi da energia. Poi le luci si accendono. Entro nel panico. Apro gli occhi. Osservo bene ed è tutto fantastico. Sento la musica. Inizio a ballare e comincio a sognare…

Tu e Antonino parteciperete alle nazionali di Cervia?

Penso di sì, ma se non dovessimo andare a questa gara, parteciperemo al Campionato Italiano Assoluto che è ancora più importante e che si terrà a novembre a Pescara.

Quali sono i pregi e i difetti di gareggiare in coppia?

Direi che i pregi sono tanti. Di difetti penso che non ce ne siano perché amo quello che faccio e di conseguenza non ne trovo.

Sharon, cosa vuoi fare da grande?

La ballerina! Appena avrò 18 anni, proverò a entrare all’Accademia della Danza di Bologna che è la migliore in Italia. Certo, è a numero chiuso, ma io ce la metterò tutta per farne parte!

 

Noi de L’Urlo Cittadino facciamo alla giovane Sharon i nostri migliori auguri di un futuro luminoso

e pieno di successi.

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Lilli Nicolosi

Lilli Nicolosi

Nata a Ribera nel 1987. Nel 2014 ha frequentato un corso di redazione presso la Casa Editrice “Navarra Editore” e ha collaborato con il giornale web “Palermomania”. Attualmente assistente di agronomo.
Lilli Nicolosi

Ultimi post di Lilli Nicolosi (vedi tutti)