Reddito di cittadinanza in Legge di Bilancio 2019

legge-bilancio-2018

Il reddito di cittadinanza è in Legge di Bilancio 2019; con la manovra finanziaria, che adesso dovrà essere approvata dal Parlamento, verranno stanziati 9 miliardi di euro per far partire questa misura non appena sarà completata la riforma dei centri per l’impiego (per la quale è stato stanziato 1 ulteriore miliardo di euro).

Il prossimo anno, quindi, i disoccupati e i lavoratori che percepiscono uno stipendio non elevato beneficeranno di un sussidio integrativo mensile fino al raggiungimento della soglia reddituale minima. Per chi vive da solo l’importo minimo è di 780€, per poi salire a seconda del numero di componenti del nucleo familiare.

Il reddito di cittadinanza però non è una sola misura assistenziale; oltre al contributo mensile, infatti, il beneficiario dovrà sottoscrivere un accordo con il centro per l’impiego accettando di frequentare dei corsi di formazione, di partecipare per 8 ore a settimana a dei lavori socialmente utili e di accettare almeno una delle tre offerte di lavoro che gli verranno presentate in caso di mancato rispetto di questi obblighi si perde il diritto al reddito di cittadinanza.

Per questo motivo al fine di un corretto funzionamento del reddito di cittadinanza non si potrà prescindere dalla riorganizzazione dei centri per l’impiego che in questi anni hanno dimostrato di non essere capaci ad inserire immediatamente nel mondo del lavoro una persona disoccupata.

Ecco perché il reddito di cittadinanza sarà avviato solamente una volta che i centri per l’impiego saranno pronti per assolvere il compito a cui sono chiamati; nel dettaglio, per il loro potenziamento ci potrebbero volere dai 3 ai 4 mesi, quindi la nuova misura per il contrasto alla povertà (che andrà a sostituire il reddito di inclusione REI) non sarà attiva prima di marzo-aprile 2019.

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Davide Parlapiano

Davide Parlapiano

Inventore e direttore del Blog "L'urlo Cittadino". Nato a Palermo nel 1994. Attualmente Consulente FinTech presso PwC Italy e studente III°Anno in Computer Science Engineering, presso SUPINFO INTERNATIONAL UNIVERSITY Trapani Campus.