L’URLO CITTADINO PROPONE: La collina del vento, libro di Carmine Abate

collina

Cominciamo questa nuova rubrica a grandissima richiesta (chiaramente di nessuno) dove senza nessun intento critico o intellettuale saranno consigliati libri, film e canzoni che secondo la nostra opinione hanno un qualche messaggio significativo da lasciare. L’equivalente di una chiacchierata tra amici insomma e se volete potete a vostra volta nei commenti consigliarci altrettanto!

 

La proposta di questo mese è un libro intitolato La collina del vento, scritto da Carmine Abate, uno scrittore calabrese, vincitore del Premio Campiello 2012.

 

TRAMA:

Dopo essere stato per lunghi anni il maestro elementare più benvoluto nel paese natio di Spillace, Michelangelo Arcuri ha deciso di ritirarsi a trascorrere la propria vecchiaia sul pendio collinare del Rossarco. Un terreno duro e petroso, aspro e selvaggio, che si erge a pochi chilometri dalla costa jonica come la sagoma di un’imbarcazione capovolta, e che il nonno Alberto aveva acquistato con i ricavi del lavoro in miniera per lasciarla in eredità al padre Arturo. Un ambiente a cui la famiglia Arcuri ha votato da sempre la propria esistenza, mantenendone la proprietà e continuando a coltivarla quando buona parte della popolazione locale aveva preso a emigrare in America e, soprattutto, quando il potente latifondista Don Lico prima e la speculazione edilizia di matrice mafiosa poi, avevano messo in atto ogni forma di intimidazione pur di strappare loro la terra. Ultimo custode di una tradizione ormai secolare, l’anziano uomo chiama a sé il figlio Rino dal lontano Trentino per tramandargli i risvolti di antiche verità taciute e i misteri legati alla supposta esistenza nelle viscere del suolo dei resti archeologici di Krimisa, mitica colonia della Magna Grecia…

 

PERCHÉ LEGGERLO:

È un’avvincente saga familiare degna di un maestro di questo genere, ovvero Ken Follett, ma è tutta italiana: nello stile, nelle ambientazione e anche, purtroppo, negli inghippi. Leggendo vi innamorerete del Rossarco e dei personaggi che nell’arco di un secolo vi girano intorno, assolutamente da non perdere.

 

ALTRI LIBRI DI CARMINE ABATE

La festa del ritorno (2004)

La felicità dell’attesa (2015)

 

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Avatar

Antonella Augello

Descrizione: Nata a Sciacca il 28 settembre 1995. Attualmente studia presso la facoltà di Scienze Biologiche all'Università degli Studi di Palermo.