LO ACCENDIAMO?

66F7D238F64F45DE979E92F15F2CE69F

Arriva la festa più amata da grandi e piccini e con essa volge al termine un altro anno! Un anno faticoso e difficile, soprattutto dal punto di vista finanziario, che non ha risparmiato le ultime critiche e gli ultimi attacchi all’Amministrazione locale. Giungono dall’opposizione, pronta a vincere a tutti i costi la campagna del 2017,  i soliti rimproveri e gli innumerevoli “inviti” al ping pong cittadino. La città è ormai teatro di guerra e gli opliti scendono in campo per difendere i propri ideali e promuovere le alternative al “male comune”. A Sciacca si dibatte ormai su tutto e non mancano coloro che, in nome della Patria e degli antichi ideali, sono pronti (come direbbe Sgarbi) a “ROMPERE LE PALLE”!6E62EDFA96F8462AA9A87B1278995F62 Quali? Si tratta di quelle appese allo sfarzoso albero di Natale allestito al centro della pittoresca piazza Angelo Scandaliato, la cui collocazione è stata preceduta da numerose polemiche per ritardi e poca attenzione agli addobbi natalizi. Un albero donato in parte dalla famiglia Ciaccio, oltre al supporto privato di alcuni amministratori locali che hanno sposato l’iniziativa a pieno titolo. “Come comunità non potevamo mancare a questo appuntamento – ha infatti dichiarato il sindaco Di Paola – nonostante la sofferenza e il dolore di tutti noi per le vicende drammatiche di alcune settimane fa”. E proprio al nubifragio del 25 novembre scorso, dal quale non c’è più traccia di un cittadino di Sciacca, sono state addebitate le colpe di un ritardo nell’organizzazione delle manifestazioni natalizie in città. Quando si tratta di tragedie, non ci sentiamo di giudicare! Pertanto, al di là delle critiche sterili e giocose, auspichiamo che sia l’albero di OGNI SACCENSE, sotto al quale ognuno di noi possa ritornare ad apprezzare le bellezze di una terra straordinaria, possa ritornare ad assaporare il gusto di una vita spesso amara, possa ritornare ad essere baciato dai caldi raggi di un sole spento! Che sia l’albero della pace, della felicità, della condivisione, della solidarietà, della fratellanza! Che sia l’albero di tutti, dei Luna e dei Perollo, ritornando cosi a godere di quella vita di cui forse…quel tragico 25 novembre…è stato privato uno di noi!

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Redazione
L'urlo Cittadino (Caltabellotta nel mirino) è il Blog mensile caltabellottese. Tiene d'occhio tutto ciò che si svolge periodicamente nel centro montano: eventi, cultura, politica e quant’altro.