Li Pirati a Palermu

Sicilia

La rubrica “Sicilia in versi” di questo mese è dedicata a una celebre poesia di Ignazio Buttitta alla quale Rosa Balistreri diede la melodia alla fine degli anni ‘60. La canzone è inclusa nel primo cd dedicato a Rosa Balistreri realizzato nel 1996 dall’Associazione Cielozero attraverso l’etichetta discografica “Teatro del Sole”. Si tratta sostanzialmente della ristampa dell’album originario dal titolo “La cantatrice del sud”.

Arrivaru li navi
Quanti navi a Palermu
Li pirati sbarcaru
Cu li facci d’infernu

N’arrubbaru lu suli, lu suli
Arristammu a lu scuru,
Chi scuru
Sicilia Chianci!

Tuttu l’oru all’aranci
Li pirati arrubbaru
Li campagni spugghiati
Cu la negghia lassaru

N’arrubbaru lu suli, lu suli
Arristammu allu scuru,
chi scuru
Sicilia chianci!

Li culura do mari
N’arrubbaru chi dannu
Su’mpazzuti li pisci
Chi lamentu chi fannu

N’arrubbaru lu suli, lu suli
Arristammu allu scuru,
chi scuru
Sicilia chianci!

Alli fimmini nostri
Ci scippare di l’occhi
La lustrura e lu focu
Ca addumava li specchi

N’arrubbaru lu suli, lu suli
Arristammu a lu scuru,
chi scuru
Sicilia chianci!

 

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Lilli Nicolosi

Lilli Nicolosi

Nata a Ribera nel 1987. Nel 2014 ha frequentato un corso di redazione presso la Casa Editrice “Navarra Editore” e ha collaborato con il giornale web “Palermomania”. Attualmente assistente di agronomo.
Lilli Nicolosi

Ultimi post di Lilli Nicolosi (vedi tutti)