Le Chiacchiere della zia

856695_535914036430600_1020406349_o

E’ carnevale! E’ il momento giusto per gustare tanti buonissimi dolci fritti! Questo numero di “Sapori di Triokala” si occupa un dolce molto semplice tipico car
nevalesco: le chiacchiere. Le chiacchiere sono croccanti e delicate sfoglie e sono chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte, così come rosoni, lasagne, pampuglie, ecc.. Sono un dolce molto friabile, ottenuto tirando sottilmente un semplice impasto successivamente fritto e cosparso di zucchero a velo per il tocco finale.

856695_535914036430600_1020406349_oIngredienti:

50 g di burro

6 g lievito in polvere

1 bacca di vaniglia

70g di zucchero semolato

500 g di farina 00

3 uova

30 g di grappa

1 pizzico di sale

Olio di semi per friggere

Zucchero a velo q. b.

Procedimento:

Setacciate la farina assieme al lievito e versate in una planetaria. Aggiungete lo zucchero, le uova sbattute in precedenza e la grappa. Lavorate fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Unite i semi della bacca di vaniglia e il burro, quindi continuate ad impastare per 10 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario potete aggiungere 5/10 gr di acqua. Trasferite l’impasto su un piano da lavoro, e maneggiatelo rapidamente per dargli una forma sferica. Avvolgete il panetto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo, dividete la pasta in porzioni da 150 g circa e iniziate a lavorare ognuna singolarmente per formare le chiacchiere. Non appena l’olio ha raggiunto la giusta temperatura immergetevi 2-3 rettangoli di sfoglia con l’aiuto di una schiumarola e fateli cuocere rigirandoli su ambo i lati fino a che non raggiungono la doratura. Scolate le sfoglie su carta assorbente e, una volta fredde, cospargetele con abbondante zucchero a velo setacciato.

Le vostre chiacchiere sono pronte.

E ora buon appettito!

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Lilli Nicolosi

Lilli Nicolosi

Nata a Ribera nel 1987. Nel 2014 ha frequentato un corso di redazione presso la Casa Editrice “Navarra Editore” e ha collaborato con il giornale web “Palermomania”. Attualmente assistente di agronomo.
Lilli Nicolosi

Ultimi post di Lilli Nicolosi (vedi tutti)