Il vino cotto

28. Il vino cotto

Benvenuti nell’edizione di Novembre di Sapori di Triokala. In questo numero Vi proponiamo la ricetta del vino cotto utilizzato in cucina per la preparazione di semifreddi, secondi piatti a base di carne o gelati alla vaniglia, sulla cuccìa, per dolci di varia tipologia come quelle alla cannella e ricotta o anche per i mustaccioli.

 

Ingredienti:

3 litri di mosto

Frutta di stagione come pere, pesche, mele cotogne Q.B.

 

Procedimento

Bisogna innanzitutto setacciare il mosto per eliminare eventuali residui, poi metterlo sul fuoco ed aspettare che si riduca di due terzi. A cottura quasi ultimata aggiungere la frutta e quando quest’ultima sarà cotta, togliere dal fuoco ed attendere che il composto si raffreddi.

Resta soltanto da imbottigliare.

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Patrizia Noto

Patrizia Noto

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali indirizzo Archeologico e master in Esperto della Valorizzazione del Patrimonio Storico Culturale Siciliano. Ha pubblicato un opuscolo, Le Pietre di Caltabellotta, con un percorso visivo. Attualmente lavora, insieme alla sua Associazione SiciliAntica di cui è Presidente, alla pubblicazione di altri due libri sulla tradizione caltabellottese. E-mail: patrizianoto@libero.it