“…CU TUTTU L’AMURI CHI C’E’”

WhatsApp Image 2016-11-19 at 12.32.56

Detenere fattori produttivi, quali mezzi di produzione e capitali, è il requisito principale per un imprenditore che si rispetti. Il suo ruolo è quello di contribuire a sviluppare nuovi prodotti, nuovi mercati o nuovi mezzi di produzione, stimolando quindi la creazione di nuova ricchezza e valore, sotto forma di beni e servizi atti al soddisfacimento della collettività.

Si riporta, di seguito, la storia di Carmelo Russo, imprenditore locale, e più precisamente di Ribera, che ha saputo trasformare una sua passione in un vero e proprio lavoro.WhatsApp Image 2016-11-19 at 12.32.55

Dopo una piacevole chiacchierata col signor Russo, che ringraziamo per la disponibilità e collaborazione, ci siamo fatti raccontare i motivi che lo hanno spinto ad intraprendere questa nuova attività.

“Avere la fortuna di girare il mondo, ed essere accompagnati ovunque dai sapori e dai profumi della propria terra: Orange Town Ribera nasce proprio da questo, e da questi stimoli cerca di promuovere e valorizzare le tante piccole eccellenze artistiche, umane e artigianali, ma anche e soprattutto le eccellenze dei prodotti della Terra, di un territorio ricco di produzione agricola. Prodotti come le arance, le fragoline o, ancora i limoni, che si sono affermati, a livello mondiale, come “Top Quality Production”, e che, grazie alle preziose mani degli artigiani locali, danno vita a prodotti unici e inimitabili”.

“L’unicità di queste eccellenze locali ci ha spinti a dare vita al marchio, ARANCELLO RIBERA, che in poco tempo è diventato un punto di riferimento tra i liquori artigianali, e si è caratterizzato come sinonimo di qualità.”

“Ma Orange Town Ribera non è solo liquori, ma anche marmellate, confetture, creme spalmabili e miele di fiori di Arancio. Tutti prodotti a km zero, che nascono nella Valle del Verdura, dall’amore e la passione per il nostro territorio.”

L’augurio da parte della redazione è quello che questa attività possa sempre portare maggiori profitti, e che possa essere d’esempio a tanti altri giovani con voglia d’investire nel proprio paese e sfruttare le immense risorse tipiche del nostro territorio.

Ad maiora!

 

“…cu tuttu l’amuri chi c’è” è lo slogan principale per la publicizzazione dell’Arancello

Commenta con Facebook

The following two tabs change content below.
Serena Barbiera

Serena Barbiera

Nata a Sciacca l’8 dicembre 1992. Attualmente studia economia e finanza presso l’Università degli studi di Palermo.
Serena Barbiera

Ultimi post di Serena Barbiera (vedi tutti)